Stefano Luciano, nato a Montecchio Maggiore nel 1979, si è diplomato in Pittura e Grafica d'Arte all'Accademia di Belle Arti di Venezia, specializzandosi poi presso l'Università Cà Foscari in Arte e Immagine, Discipline Pittoriche, Disegno e Storia dell'Arte. Ha proseguito la sua formazione collaborando con la Stamperia d'Arte Busato di Vicenza, approfondendo le tecniche Calcografiche e Litografiche.

Il connubio tra queste realtà formative e l'assiduo impegno verso la Grafica d'Arte e la Pittura, hanno dato vita ad una produzione che privilegia i dettagli, dove il chiaroscuro, le zone d'ombra e di luce paiono riportare in vita elementi abbandonati. Le opere sono caratterizzate, dal punto di vista esecutivo, da una notevole complessità dovuta all'utilizzo di più strategie: vernice molle, acquaforte e puntasecca per le incisioni; pittura ad olio su fondi polimaterici per i dipinti.

I lavori sono spesso di grandi dimensioni e hanno come soggetti privilegiati parti di strutture architettoniche abbandonate o in disarmo e minuti dettagli che esprimono una rilevante suggestione e una poesia sottile, di una pensosità inquieta e stranamente dolente.

Stefano Luciano was born in Montecchio Maggiore in 1979, he graduated in “Painting and Graphic Arts” at the Academy of Art in Venice. At Ca’ Foscari University, he specialized in Art, Pictorial Disciplines, History of Art and Design. He carries on his formation contributing to Busato print shop of art in Vicenza; there he developed his chalcographic and lithographical techniques.

The union between his professional training and his strong commitment to graphic arts and painting, give birth to a production which privileges details and where the light and shade effects seem to restore neglected elements. His works are characterized by a considerable complexity due to the use of different strategies such as soft ground, etching and dry point for the engravings, and mixed media for the paintings.

His paintings often have big sizes and they represent, as their privileged subjects, not only parts of abandoned or out of commission architectural constructions but also minute details which express a significant charm and have a fine poetical quality able to arouse a troubled and sad thoughtfulness.